VieSelvagge
VieSelvagge

CIASPOLANDO AI PIEDI DELLE LEVANNE IN PARADISO

Escursione invernale al Rifugio Jervis in una fredda giornata invernale

21 02 Campelli scalve SMALLBrrr che freddo! altro che i giorni della merla, questi sono i giorni del pinguino! Temperature polari ma giornata tersa e meravigliosa, se ci aggiungi che siamo in un luogo dove il mix di selvaggio, paradisiaco, roccioso è perfetto allora siamo capitati anche nel posto giusto.

Siamo ancora in crisi pandemica e dei semplici confini regionali diventano dei limiti di circolazione, ma perchè non accontentare anche una fetta di escursionisti piemontesi alla ricerca di bellezza e di neve? Ci ritroviamo in quel della piccola e sperduta pasticceria canavesana pronti per fare una deliziosa colazione prima di affrontare il rigido freddo del grande nord.

Arriviamo a Ceresole dove troviamo già una discreta popolazione umana intenta a prepararsi. Non sembra sia affollato e così iniziamo anche noi a sgambettare per togliere quel freddo pungente che attanaglia mani e piedi puntando diretti al sole che ci attende più in quota

21 02 Jervis Orco 4416

Oggi gli alberi sono bianchissimi, ricoperti da una spessa galaverna segno che nella notte le temperature erano ben più rigide

21 02 Jervis Orco 4418

Lo spiegone introduttivo l'ho rimandato a quando siamo un po' più caldi e soprattutto al sole e così dopo una bella risalita eccoci al tanto desiderato sole

21 02 Jervis Orco 4420

Il sole mancava anche al sottoscritto avendo fatto le ultime tre uscite tra nevicate, nebbie e un po' di pioggia. Bello e suggestivo quando nevica, ma il sole è sempre il sole!

Il gruppetto di oggi è di buona gamba, si vede subito già dai primi 100 metri che qui c'è gente che non scherza e così facciamo una bella salita dal giusto ritmo. Intanto tra una pausa e l'altra scattiamo qualche foto

21 02 Jervis Orco 4423

Valle dell'Orco che sa d'oro ma che di oro ne avrà avuto ma è più un orlo ripido e vertiginoso. Una valle dalle caratteristiche straordinare ma che occorre guadagnarsele con un po di dislivello prima di raggiungere il paradiso. Noi a piccoli passi finalmente raggiungiamo il nostro piccolo paradiso ai piedi delle Levanne a pochi passi dal confine francese e della Vanoise.

21 02 Jervis Orco 4426

Un lauto pranzo, beh lauto per me non so visto che quando cammino mangio sempre poco, tanto poi alla sera il frigorifero viene puntualmente svuotato! Ci concediamo una bella pausa al sole tra qualche chiacchiera e una foto mentre sul versante opposto il Monte Pertchaz, Ciarforon, Monciar Broglio e il Gran Etret dominano il fondo valle di Ceresole Reale.

21 02 Jervis Orco 4438

Prima di scendere saliamo su uno dei dossi panoramici ai margini dell'ampia conca del Jervis, facciamo qualche foto di rito e poi giù per una via diretta verso il fondovalle.

21 02 Jervis Orco 4449

La neve sembrava più ciaspolabile dal punto di vista della goduria di discesa, speravo nel bosco dove è più facile trovare neve ancora farinosa ma nulla il caldo dei giorni precedenti ha reso il manto troppo duro per delle discese divertenti. Ci tocca scendere piano evitando di scivolare troppo. In alcuni punti la pendenza è bella decisa ma oggi ho gente dalle gambe ben salde

21 02 Jervis Orco 4452

Raggiungiamo il fondo del bosco e ci ricongiungiamo alla traccia di salita, da qui la seguiremo fedelmente fino al fondovalle concludendo la nostra gita in una affollatissima Ceresole dove per trovare un posto al bar per una birra abbiamo dovuto faticare non poco.

Bravi tutti e complimenti per la buona gamba. Arrivederci spero in momenti in cui i confini sono solo righe su una carta.

21 02 Jervis Orco 4441

GUARDA IL FOTOALBUM COMPLETO SU GOOGLE FOTO

  Le Vie Selvagge di Davide Adamo
  Via Monte Rosa 40
20081 ABBIATEGRASSO (MI)

 Tel.: +39 347 38 63 474
 Email: info@levieselvagge.it

SEGUICI SUI SOCIAL

InstagramFacebookYoutubeTripadvisor

Escursionisti in linea

Abbiamo 637 ospiti e nessun utente online