VieSelvagge
VieSelvagge
Cardinello Andossi

Escursionisti tra le brume persistenti in Valchiavenna

Ammettiamolo ogni tanto anche le previsioni super accurate della guida possono fare una cilecca, altrimenti non sarei umano! Il meteo si annunciava bello ma con qualche nube che nel corso della giornata andava via via dissolvendosi, la mia considerazione era che nelle valli interne delle Alpi sarebbe dovuto essere meglio che sulle prealpi...

Invece l'arrivo a Chiavenna è trionfante ma sotto un cielo grigio, dove la pausa colazione nella meno nota pasticceria è d'obbligo. Scruto la webcam in alta valle e il cielo promette bene, l'umore è alto e la voglia di camminare tanta.

Raggiungiamo l'alta valle e l'azzurro si fa avanti e felici di questa cosa sistemiamo le auto con la complessa logistica del gioco delle carte: dov'è la macchina giusta?

Ci incamminiamo e nel contempo si incamminano le nubi coprendo definitivamente cielo e panorama. Ecco l'autunno! Eh si ma non doveva essere quello con i colori e il cielo azzurro, quello delle montagne belle e innevate? Eh no oggi viviamo l'atmosfera dei navigli milanesi quella dei ciucianebia!

Va beh dai comunque nel corso della giornata va a migliorare siamo fiduciosi, tanto adesso ci infiliamo nelle gole

21 10 GoleCardinello 7345 600

Meno male che lungo il percorso facciamo incontri simpatici

21 10 GoleCardinello 7354 600

Sali di qui, traversa sul ponte, mannaggia quanto sono strette ste gole... e pensare che qui un tal Napoleone che è stato ovunque ha fatto passare di qui uno dei suoi eserciti in inverno. Folle! doveva fare prima un corso di scialpinismo così si risparmiava il valangone!

Noi invece ce le facciamo nella "bella" stagione senza armi ma con il nostro zainetto da escursionismo di giornata e così ci infiliamo nelle strette gole

21 10 GoleCardinello 7357 600

Il percorso è suggestivo, ma sta nebbia proprio non ci piace, però dai il morale è alto e poi meglio così che a casa sul divano o peggio al centro commerciale che con il coviddo poco ci va d'accordo.

Raggiungiamo la diga di Montespluga e un bel cartello ci avvisa che li nei dintorni c'è un bel rifugetto, quasi quasi.... Il rifugio è sulla strada dello Spluga quindi sarà sicuramente aperto.... puff il rifugetto è ben chiuso, mannaggia. Allora il sottoscritto cerca un luogo al riparo dall'aria, lontano dal rumore della strada e con spazio sufficente per mangiare il nostro freddo e frugale pranzo dell'escursionista. Questo è il duro del lavoro di una guida! Per fortuna un bel roccione è sufficente a farci da riparo.

Intanto qualche buco azzurro riappare e la speranza si accende, dai che saliamo agli Andossi e il cielo ci farà il regalo del bel panorama proprio nel momento giusto!

Il sottoscritto preso dall'euforia intraprende un bel fuori sentiero facile così ci evitiamo il passaggio sulla strada asfaltata evitando eventuali stiramenti in stile riccio!

Raggiungiamo i famosi Andossi e una speranza si accende

21 10 GoleCardinello 7362 600

Dai dai che si apre.... ciccia! il cielo si richiude ancora e ciao ciao panorama. Insomma persa la speranza che a queste quote le nubi si dissolvessero scendiamo a rotta di collo e di ginocchia fino al rifugio sottostante per una merenda.

Ora con la torta e la birra nella pancia si ragiona meglio e anche se il cielo non si vuol mostrare noi scendiamo più allegramente alla deserta e poco montana Madesimo.

Dai nonostante le nubi e le nebbie la giornata è stata simpatica e divertente oltre che interessante. Grazie a tutti per esserci stati

21 10 GoleCardinello 7365 600

GUARDA IL FOTOALBUM COMPLETO SU GOOGLE FOTO

  Le Vie Selvagge di Davide Adamo
  Via Monte Rosa 40
20081 ABBIATEGRASSO (MI)

 Tel.: +39 347 38 63 474
 Email: info@levieselvagge.it

SEGUICI SUI SOCIAL

InstagramFacebookYoutubeTripadvisor

Escursionisti in linea

Abbiamo 1100 ospiti e 4 membri online