VieSelvagge
VieSelvagge
trekking piemonte maira francia chambeyron

Tre giorni di trekking tra Italia e Francia

Previsioni ottime per questo trekking transfrontaliero tra le Valli Maira e Val Ubaye. A questo giro c'è un bel gruppetto lombardo-piemontese ridotto a causa di una defezione dell'ultima ora per problemi familiari. Capita di avere lo zaino pronto e trovarsi la sopresa indesiderata nella notte!

Riassettato il gruppo si parte per la Val Maira che dopo una breve colazione "papale" raggiungiamo tra i tanti escursionisti che affollano la zona. 

Partiamo subito per la prima escursione! Oggi il giro è di tipo stanziale, nel senso che torniamo al punto di partenza. Nel menù abbiamo il classico giro attorno alla Rocca Provenzale, ma visto che il gruppo segue puntiamo ad una cimetta che ci permette di guardare tutto il versante che percorreremo nei due giorni successivi.

IMG20230715141900 600JPG

Ci concediamo una bella pausa in vetta e poi giù a capofitto verso valle. Il meteo oggi ci lascia qualche nuvola ma non nuoce affatto. Anzi le nubi non ci fanno patire il caldo e ci regalano immagini suggestive.

Rientriamo al rifugio, merendina, birretta e attendiamo la cena e il riposo notturno. Il giorno successivo ci attende una lunga giornata.

Svegliaaa si parte! Prima colazione, poi scarponi ai piedi risaliamo la noiosissima strada che ci porta all'attacco del sentiero.

Qui si inizia a fare sul serio, il caldo ammazza! Il primo tratto è abbastanza sofferente per tutti e confidiamo nel salire di quota per trovare un pizzico di frescura. L'ambiente e i valloni della Val Maira sono spettacolari: la montagna perfetta fatta di rocce, praterie, ruscelli, fiori, neve e animali. C'è tutto quello che cerchi nella montagna.

Raggiungiamo a fatica i piani alti e qui facciamo una piccola pausa, la temperatura finalmente ha livelli umani e riusciamo a riprendere fiato. Sgranocchiamo qualcosa e via che si parte per il primo colle, il più difficile.

23 07 Chambeyron 5672 600JPG

Senza tentennamenti siamo al colle, qui il vento inizia a tirare e la cosa ci piace perchè finalmente abbiamo lasciato il caldo in basso. La giornata è meravigliosa e la vista sulle montagne della Val Maira è grandiosa.

Ora dobbiamo raggiungere un bivacco e un'altro colle. proseguiamo in leggera salita per poi scendere di qualche decina di metri. Trovo un percorso più alto che evita di scendere e risparmiamo qualche metro di dislivello, ma il mio garmin mi suggerisce che abbiamo già superato abbondantemente i 1000 m.

La fatica si fa sentire, ma ehi, raggiungiamo il bivacco così mangiamo. Lungo il percorso facciamo l'incontro con un esemplare di Pernice bianca che alla nostra vista inizia a fare versi. E' sulle difensive e pare voglia allontanarci, il motivo è subito spiegato poco distante da lei ci sono i piccoli e ovviamente ci fa capire che dopo la foro è meglio che la lasciamo in pace.

Sali di qui sali di là eccoci al bivacco

 23 07 Chambeyron 5694 600JPG

Pausa, finalmente e si mangia!

Ora c'è da salire al passo, non è tanto ma quando si inizia ad avvertire la stanchezza tutto sembra più grande.

Propongo la salita alla cima che comporta circa 200 m di dislivello in più. Alla fine viene accolta solo da una persona così sistemo il gruppo al lago per la pennica e pediluvio annesso mentre io e Simone ci accingiamo a sfidare la galleria del vento! Si perchè lungo il percorso il vento è molto forte! Per fortuna che abbiamo tenuto gli zaini che ci fanno da zavorra altrimenti volavamo via come palloncini! Il percorso per la cima è molto semplice e in pochissimo siamo alla croce di vetta alla ragguardevole quota di 3140 m.

Qualche foto in cima e poi giù veloci perchè il vento è piuttosto forte e fastidioso.

Raggiungiamo il resto del gruppo e dopo un pediluvio rigenerante proseguiamo il nostro trekking fino al rifugio Chambeyron.

IMG20230716153014 600JPG

Ora ci vuole proprio un bel pò di relax, la giornata è stata lunga con quasi 1400 m di dislivello e 13 km di camminata.

Cena al rifugio francese direi buona, alla fine si è mangiato degnamente. Qualche gioco di intrattenimento serale per tirare l'ora del sonno: C'è qualcuno che indovina all'istante pure i personaggi difficili e impossibili!

Altra notte, il sottoscritto mette in funzione la segheria per la gioia dei miei compagni di camera, ma per fortuna la notte passa poi abbastanza serena.

Al risveglio cielo limpido e il vento che inizia ad essere teso. Temperature da giacchetta e intanto pensiamo già al caldo che avremo di li a qualche ora quando saremo a valle, ma nel frattempo godiamoci il momento!

23 07 Chambeyron 5707 600JPG

Oggi il dislivello in salita è decisamente inferiore a quello del giorno precedente, ma avremo una lunga discesa... ma si sa la discesa ti porta lei... si dice così ma poi le ginocchia fanno "giacomo giacomo".

Percorriamo la splendida vallata del Vallonasso tra qualche stambecco, un paio di camosci e tantissime marmotte

23 07 Chambeyron 5724 600JPG

Poi il primo passo vero della giornata ci impegna un pochino tra qualche pietraia e un tratto ripidino mai poi siamo su con il vento a spostarci!

Scendiamo tra le meravigliose guglie calcaree. L'idea di una variante sfuma in quanto non si farebbe a tempo a scendere e poi le gambe sono stanche ed è meglio non tirare ulteriormente la corda.

La risalità all'ultimo passo è faticosa, il vento tira maledettamente e sopra le nostre teste svolazzano due avvoltoi... sarà un segno?

Ignoriamo gli uccelli spazzini e una volta al colle ci tuffiamo sul versante opposto al riparo dal vento francese. Abbiamo di nuovo messo piede in Italia. Ora scendiamo dritti al Bivacco così da poter mangiare al riparo dal vento

23 07 Chambeyron 5754 600JPG

Un po di relax prima di affrontare la discesa verso valle dove ci aspetta nell'ordine: il caldo, l'auto bollente, una panachè autoprodotta, una barista indisponente e infine il lungo viaggio verso il caldo atroce milanese.... era meglio al rifugio!

Grazie a tutti per aver partecipato e complimenti, il meteo ci ha aiutato molto e voi siete stati davvero in gamba!

IMG20230717075347 600JPG

GUARDA IL FOTOALBUM COMPLETO SU GOOGLE FOTO

  Le Vie Selvagge di Davide Adamo
  Via Monte Rosa 40
20081 ABBIATEGRASSO (MI)

 Tel.: +39 347 38 63 474
 Email: info@levieselvagge.it

SEGUICI SUI SOCIAL

InstagramFacebookYoutubeTripadvisor

Escursionisti in linea

Abbiamo 205 ospiti e un membro online